Denominazione e finalità.
L'associazione  "Amici di Francesco e Chiara", con sede in Siracusa (piazza Cappuccini n. 2, presso il Convento dei Cappuccini), è un'associazione di volontariato senza fini di lucro, persegue il fine della solidarietà civile, sociale ed educativa-cuturale. Essa opera in maniera specifica, con prestazioni non occasionali di volontariato attivo e diretto alla generalità della popolazione, finalizzate a:
- promuovere attività di carattere assistenziale, culturale sociale, civile e cristiana;
- collaborare con strutture religiose per l'assistenza ai fedeli, in special modo verso quelli portatori di handicap;
- guidare ed indirizzare tutti i fedeli nei pellegrinaggi in luoghi religiosi, nonché curare l'informazione con la distribuzione di opuscoli, libri e altri mezzi di comunicazione;
- rendere accoglienti i luoghi religiosi con attività atte a rendere meglio funzionanti le strutture;
- mostrare ai fedeli le opere d'arte nei luoghi sacri, curare con ogni mezzo, ivi compresi la vigilanza, i beni sacri, nonché quant'altro ha affinità con le attività di cui sopra;
- prestare attività di volontariato senza fini di lucro anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà;
- prestare servizi di assistenza, guardiania e portineria di locali adibiti ad attività religiose e di istruzione pubblica.
Essa opera in Italia ed in tutta Europa, favorendo lo sviluppo tra i soci e tra i cittadini di iniziative destinate alla loro formazione educativa, culturale e sociale, tramite l'utilizzo di tutti i mezzi di informazione.

Chi può aderire all'associazione.
Possono aderire all'associazione di volontariato tutte le persone che mosse da spirito di solidarietà condividono le finalità dell'Associazione e che siano in possesso di alcuni requisiti quali: competenza ed esperienza in materia assistenziale, scolastica e cristiana.
Competente a deliberare sulle domande di ammissione dei nuovi aderenti è la Giunta Esecutiva.
Gli aderenti prestano la loro opera in modo personale, spontaneo e gratuito e non hanno diritto ad alcun compenso per l'attività prestata se non al rimborso delle spese effettivamente sostenute nei limiti di quanto stabilito dall'Associazione stessa o dalla legge.
La qualità di volontario-aderente è incompatibile con qualsiasi forma di rapporto di lavoro subordinato o autonomo e con ogni altro rapporto di contenuto patrimoniale con l'Associazione.
L'ammissione degli associati avviene su domanda degli interessati e dietro presentazione di almeno due persone già associate.
L'appartenenza all'Associazione ha carattere libero e volontario, ma impegna gli aderenti al rispetto delle risoluzioni prese dai suoi organi rappresentativi, secondo le competenze statutarie.

- Statuto dell'associazione.

- Richiesta di ammissione a socio volontario.